OGGETTO: RIDUZIONE QUOTA FISSA E VARIABILE TARI.

17 settembre 2014 in Comunicato Stampa, Notizie 5 stelle Chieri

Comunicato stampa Gruppo Consiliare MoVimento 5 Stelle Chieri

Il M5S Chieri ritiene di dover fare alcune precisazioni in merito all’articolo apparso sul Corriere di Chieri venerdì 12 settembre 2014 e intitolato “Niente Tari su sociale e oratori. M5S: ”Male, pagherà la gente”.

L’autore dell’articolo, non avendo interpellato nessuno dei Consiglieri del M5S locale, riporta solo parzialmente alcune affermazioni del Consigliere Savio, travisandone il senso .

Occorre innanzitutto evidenziare che il M5S Chieri non si è mai espresso contro la riduzione della TARI ad associazioni o enti che svolgano attività in ambito sociale. Bisogna poi ricordare che durante lo svolgimento della Commissione competente, il Consigliere Savio ha sollevato dubbi in merito all’agevolazione di tale tributo nei confronti dei ” locali adibiti a culto pubblico e relative pertinenze, occupati o detenuti dalla Chiesa Cattolica o da altre confessioni religiose ammesse dallo Stato” poiché si ritiene che nelle pertinenze, oltre ai citati oratori, possano rientrare, per esempio, immobili come garage o altri, in qualche modo collegati all’edificio di culto. Inoltre, in un momento di forte crisi in cui si richiedono continui sacrifici ai cittadini e lo Stato taglia drasticamente le risorse ai Comuni, fatto presente che alcuni immobili di proprietà degli istituti religiosi già godono della dispensa dal pagamento di IMU e TASI , si reputa che una migliore distribuzione della TARI la quale comprenda anche gli edifici di culto, non potrebbe che andare nella direzione di una maggiore equità nei confronti di tutti i cittadini che non ritengano di dover appartenere a nessuna delle confessioni religiose riconosciute da uno stato peraltro laico. Il voto contrario manifestato in Consiglio Comunale è quindi ricollegabile unicamente al mancato accoglimento di queste motivazioni.

Riteniamo quindi che l’articolo apparso sul Corriere sia fuorviante e non rispecchi nel modo più assoluto quanto sostenuto dal Gruppo Consiliare M5S, ponendolo ingiustificatamente in un’ottica di contrapposizione agli enti socialmente utili di cui invece riconosce l’alto contributo al bene comune.

Il documento recante le modifiche discusse in commissione è disponibile sul sito  www.chieri5stelle.it  (si veda la pag 45, gli artt.1 e 2)

MoVimento 5 Stelle – Gruppo Consiliare Chieri.