Comunicato stampa

4 giugno 2014 in Senza categoria

manifesto_70x100_template_V3

Carissime Elettrici e Gentili Elettori,

Vi ringrazio di cuore per l’importante voto che avete espresso portandoci, alla nostra prima “Elezione Comunale”, ad essere la seconda forza politica per numero di voti, 3.242, dimostrando così di avere fiducia non solo nel programma politico offerto ma, ancor di più, nelle battaglie che ormai da molti anni stiamo portando avanti, per rendere Chieri una città migliore dove chiunque possa sentirsi felice di vivere.

Ci saremmo battuti con buone possibilità di vincere il ballottaggio, se l’attuale legge non premiasse l’unirsi in coalizioni che servono sì per vincere, ma che poi possono dare nel governare esiti modesti, per le motivazioni che già si sono evidenziate nell’ultimo quinquennio.

Per noi attivisti del M5S di Chieri, questi ultimi anni sono stati un periodo meraviglioso che ci ha visto impegnati a studiare politica, approfondire gli argomenti più diversi, conoscere tante belle persone, “importanti” e “comuni”, ideare, creare, innovare concetti che avremmo potuto mettere da subito in campo per i Chieresi.  Soprattutto avremmo potuto sperimentare, in un modo assai più incisivo, quella Democrazia Partecipata, che noi a Chieri stiamo già praticando, ad esempio con il Comitato Tabasso. E che, per altri, é stata finora un’espressione povera di contenuti.

E’ stata una campagna politica corretta; il risultato non è stato sicuramente quello che più ci avrebbe soddisfatto, ma entreremo in Consiglio Comunale con tre Consiglieri o forse due (a seconda di chi vincerà il ballottaggio). Ci batteremo per tutti Noi Cittadini, faremo un’opposizione responsabile, dura se sarà necessario, ma andremo a fondo dei problemi e saremo pronti a proporre e costruire insieme alle altre forze politiche nuove soluzioni, nell’interesse di tutti.  Ugualmente, ci vedrete ai banchetti nei fine settimana, ci ritroveremo al giovedì sera come al solito (lasciando la porta aperta a tutti), e non mancheranno altre possibilità di incontro con la gente, di cui saremo sempre Portavoce nelle istituzioni.

Abbiamo letto sul Corriere della settimana scorsa un sottotitolo forte, a pag. 5, a me attribuito: un’affermazione un po’ troppo accesa, e non voluta realmente. Ma parlando può scappare una parola di troppo, particolarmente a persone sanguigne che fanno dell’onestà, della caparbietà e della giustizia, il loro punto di forza.

Crediamo fermamente in una democrazia dove il merito, la serietà e la lealtà siano prerogative fondamentali per governare bene insieme ai cittadini; riteniamo un dovere il rispetto di quanti ci hanno votato e per questo, non essendo noi “padroni” di quei voti, lasciamo piena libertà di coscienza, senza dare alcuna indicazione di voto.

Auguriamo buon lavoro a chi vincerà il ballottaggio.

Noi non molleremo mai: ne siano certi i Chieresi tutti.

Paolo Savio ed il suo Gruppo

M5S Chieri